Sunday, 1 August 2010

Wisher / "Sorcerer's Apprentice"




































































This comparison is made only with the images taken from the teaser and images available online...
The movie pitch is very different even if the theme of urban et modern magicians is similar. 
"Wisher" comics was printed in 2006.
This post doesn't want to insinuate anything, it only wants to show a personal point of view of what in my opinion is visually similar between the two projects.

(ita)
Questo confronto è stato realizzato comparando le immagini estratte dal teaser del film in uscita della Disney "L'Apprendista Stregone" e le vignette dei miei lavori per la serie Wisher uscite nel 2006 nel mercato internazionale.
Questo post non vuole né insinuare né provare nulla, solo esprime un personale punto di vista su ciò che secondo la mia opinione appare simile tra i due progetti.



"Sorcerer's Apprentice" images ©Disney
"Wisher" images ©Lombard
The use of these images is for essay purposes only, that is limited and summons, and information for journalistic purposes under Article. 70 of the Berne Convention: 'The abridgment, quotation or playing songs or parts of works and their communication to are free if made public for use of criticism or discussion, within the limits justified by these purposes, and unless they are competitive use of the work '.

12 comments:

Andrea Iovinelli said...

Davvero sicuri sia solo una coincidenza?... Sinceramente, fatico a crederlo...

biri said...

esiste indubbiamente un immaginario condiviso che costituisce la base dinamica di ciascuna e tutte le storie... certo che c'è chi il lavoro se lo trova già pronto... (tra l'altro il poster "the villain" sembra addirittura l'intersezione tra le due copertine del primo volume di wisher)

The Passenger said...

Ma che immaginario collettivo e coincidenze!!?? Contatta la casa editrice che ti ha pubblicato xchè chiedano danni o un bell'assegno conciliante alla Disney!

Giulio De Vita said...

@andrea: non posso ancora sbilanciarmi troppo
@biri: grazie, non l'avevo notato, provvedo ad inserire nel blog anche l'altra copertina
@passenger: aspettiamo di vedere il film...

Anonymous said...

... sarebbe "divertente" che tu chiedessi una inibitoria alla distribuzione del film in Italia ... un buon modo per negoziare con i "copioni" da una posizione di vantaggio ...

Giulio De Vita said...

@anonimo: evidentemente sei uno che ne sa... grazie del consiglio.

Anonymous said...

Queste sono troppe per essere coincidenze.
Stessi costumi, stesse inquadrature?
Il caso non esiste, non a questi livelli.

Le ipotesi realistiche sono due:

1) la casa di produzione cinematografica ha copiato sperando di non essere beccata (ipotesi che NON mi sembra molto realistica).
In questo caso è la casa editrice francese che deve querelare la casa di produzione cinematografica per plagio.

2) la casa editrice ha stretto un accordo sottobanco con la casa di produzione cinematografica, ma senza rivelarlo a te autore. E se non querela, vuol dire che è così.

Da qui derivano altre due ipotesi:
2A)Tu come autore hai diritto a una percentuale dei diritti cinematografici del fumetto: ti puoi rivalere sulla casa editrice francese. In questo caso, in bocca al lupo.
2B)Tu come autore NON hai diritto a una percentuale dei diritti cinematografici del fumetto: in questp caso, mi spiace per te.

Giulio De Vita said...

@anonomimo.
grazie delle dritte.
speriamo che si verifichi l'ipotesi 1!

Federico Cecchin said...

Sono con te Giulio.
Fatico anch'io a credere sia una serie di coincidenze.
Qui hanno usato l'arte di un vero maestro del fumetto per alleggerire il lavoro agli sceneggiatori.
Che figata però!
ciao Fede

Andrea Longhi said...

alla faccia delle coincidenze...

RitaM said...

Ciao Giulio!
Premetto che sono una grandissima fan del tuo lavoro sin da quando ho visto il primo Kylion, quindi rischio di essere parziale..cmq nella mia modesta opinione l'ispirazione da Wisher può benissimo esserci stata, posso perfino ipotizzare che sia partita dallo/dagli storiboardista/i vista anche la similitudine di alcune inquadrature specifiche oltre che alla caratterizzazione dei personaggi..certo, bisognerebbe andare a controllare con esattezza quando è iniziata la pre-produzione dell'Apprendista Strgone e vedere se le tempistiche possono combaciare a quelle di Wisher, ma da quello che so i produttori o direttori artistici ci fanno proprio per abitudine di dare a tutto lo staff produttivo una bella quantità di materiale grafico preso un pò dappertutto a cui ispirarsi, ancora di più se la casa di produzione è grossa e danarosa, perchè non possono rischiare il flop proponendo qualcosa di totalmente originale, meglio rifarsi a modelli già collaudati e magari ben riusciti, è la politica di molti da un pò di tempo a questa parte..
Se ti può consolare la sceneggiatura e la storia dell'Apprendista Stregone sono veramente una chiavica, non ho ancora avuto il piacere di leggere Wisher (a proposito, si trova in italiano?) ma sono pronta a scommettere che non ci sia paragone..
Cmq di solito i riferimenti li danno O per la grafica O per la storia, difficile che li diano per entrambi sulla stessa cosa, sarebbero davvero passabili di denuncia se facessero una cosa del genere!

Anonymous said...

cara Rita,
grazie per le precise considerazioni.
In effetti é la stessa cosa che ho pensato anch'io e i legali della mia casa editrice. c'é poco da fare.
a parte il consolarsi del fatto che se lo hanno preso da esempio vuol dire che qualcuno lo ha ritenuto valido. ad ogni modo, anche wisher non è certo un capolavoro, anche se è di sicuro meglio del film che ho visto veramente con gli stuzzicadenti negli occhi.

Wisher è uscito in italia a episodi su lanciostory. non so se ne faranno mai un albo.
in francia invece uscirà presto una riedizione integrale in BN.